Vai ai contenuti
Docenti & Collaboratori
Luogo Arte Accademia Musicale

Direttore del Luogo Arte e Docente di Violino presso l'Accademia.
FLAVIA DI TOMASSO
Violinista, concertista, direttrice artistica di festivals e rassegne concertistiche tra cui in particolare Capriccio Italiano Festival - Roma nella sagrestia del Borromini in piazza Navona a Roma, didatta e promotrice di progetti culturali di rilievo tramite il Luogo Arte Accademia Musicale di cui è l’ideatrice, Flavia Di Tomasso si è diplomata al Santa Cecilia di Roma sotto la guida di Claudio Buccarella e si è perfezionata, tra gli altri, con Domenico Nordio e Massimo Marin. Svolge una intensa attività concertistica nell’ambito cameristico in modo eclettico, spaziando dalla musica barocca alla contemporanea e ampliando le sue esperienze nell’ambito teatrale. Recentemente ha anche curato la direzione del concorso internazionale di composizione Premio Musica Nova, di cui il M° Ennio Morricone è Presidente di Commissione. Tra le numerose attività, in particolare, suona con il Mirabilis Ensemble, è primo violino del Luogo Arte Ensemble e cura la Direzione Artistica di diverse manifestazioni culturali tra cui Capriccio Italiano Festival, Immersioni Sonore e L.A. CLASSICA Festival.
Scarica i pdf di:
Flavia Di Tomasso
Vicedirettore del Luogo Arte, Musicologa, Docente di Pianoforte, Storia ed Estetica musicale, Musicoterapia e Pedagogia dell'Infanzia presso l'Accademia.
MARILENA SEMINARA,
pianista, musicologa ed esperta in terapie espressive. Si è diplomata al Conservatorio Bellini di Palermo e si è perfezionata all’estero con Eliane Richepin, Jacques Delannoy, Roger Muraro, Luiz De Moura Castro, Jun Kanno. In Italia si forma, come pianista ed esperta in musica russa e sovietica, con Valerij Voskobojnikov. Si è esibita all’estero per prestigiose rassegne in Brasile, Germania, Polonia, Francia, Spagna. Appassionata ricercatrice è attiva in ambito musicologico con pubblicazioni, programmi radiofonici e videoconferenze. Approfondisce l’uso della musica nell’ambito delle terapie espressive conseguendo il Diploma di Tecnico del Modello Benenzon. Docente di Pianoforte e Storia ed Estetica Musicale è attualmente referente di progetti culturali di rilievo presso il Luogo Arte Accademia Musicale, in particolare è Direttore Editoriale del concorso internazionale di composizione Premio Musica Nova, di cui il M° Ennio Morricone è stato Presidente di Commissione alla prima edizione. Da qualche anno, accanto alle sue numerose attività di insegnamento e di ricerca, suona come clavicembalista con il Luogo Arte Ensemble.
Marilena Seminara
Docente di Chitarra.
VALENTINA PELLECCHIA,
classe ’93, inizia a studiare chitarra classica all'età di 11 anni con Marco Martelli, a 15 viene ammessa al Conservatorio Ottorino Respighi di Latina sotto la guida di Giuseppe Gazzelloni dove si diploma, dopo pochissimo, con il massimo dei voti e menzione d'onore. Prosegue gli studi perfezionandosi con Domenico Ascione, Guido Fichner e Christian Saggese e, giovanissima, inizia ad esibirsi come solista e in formazioni cameristiche. Svolge frequenti attività concertistiche con la violinista Flavia di Tomasso nell'aLive Duo e con la cantante Silvia Salvatori nel Canciones Duo. Affianca l’attività concertistica con quella dell’insegnamento in particolar modo nel Luogo Arte Accademia Musicale.
Docente di Contrabbasso e Basso Elettrico.
GIANLUCA NOBILE-ORAZIO
Diplomato brillantemente presso il Conservatorio “O. Respighi” di Latina sotto la guida di Massimo Giorgi e perfezionatosi con Franco Petracchi e Antonio Sciancalepore, Gianluca Nobile Orazio svolge da anni intensa attività concertistica ricoprendo ruoli di primo contrabbasso sia per orchestre del territorio (tra le quali Orchestra di Catanzaro, Orchestra del conservatorio di Frosinone, Orchestra del Conservatorio di Latina) sia internazionali (nel 2010 ha ottenuto l’idoneità per il ruolo di primo contrabbasso della “Benacus Chamber Orchestra”, nel 2011 ha ottenuto l’idoneità per il ruolo di contrabbasso solo nel musical “La Bella e la Bestia”, prodotto dalla Stage Entertainment, nel 2012 ha ottenuto l’idoneità per il ruolo di contrabbasso di fila della “Filarmonica del Teatro Comunale di Bologna”, nel 2015 ha ottenuto l’idoneità per il ruolo di contrabbasso di fila della “Filarmonica del Teatro comunale di Bologna”), oltre ad essere, accanto a Mayra Pedrosa contrabbassista del Luogo Arte Ensemble. Attualmente è Docente di contrabbasso presso il Liceo Musicale “Manzoni” di Latina.

Ha iniziato lo studio del basso elettrico all’età di 12 anni da autodidatta. Successivamente ha intrapreso gli studi all’UM a Roma con Massimo Morricone, Gianfranco Gullotto, Luca Pirozzi e Marco Siniscalco. Contemporaneamente ha studiato anche contrabbasso al Conservatorio e frequentato l’ambiente jazzistico romano esibendosi in varie formazioni tra cui la “Testaccio big band” diretta dal sassofonista Davide Grottelli. Ha collaborato inoltre, sempre in veste di bassista, con prestigiosi nomi del panorama italiano tra i quali: Michele Zarrillo, Ron, Lucio Dalla, Luis Bacalov, Javier Girotto. Fin da giovane si è dedicato all’insegnamento del basso elettrico presso numerose scuole di musica, maturando negli anni una grande esperienza nel campo della didattica.
Docente di Pianoforte, Musica elettronica, Chitarra moderna.
PIERUIGI COGGIO
Diplomato in Pianoforte presso il Conservatorio di Latina, in Musica Elettronica presso il Conservatorio di Musica "S. Cecilia" di Roma e presso L'accademia Musicale Pescarese, in Sound Engeneering presso L'Università della Musica di Roma (UM), Pierluigi Coggio è, appunto, pianista, chitarrista, tecnico del suono, compositore e arrangiatore. Fondatore accanto a Flavia Di Tomasso e Lorenzo Sbaraglia del Luogo Arte Accademia Musicale, del quale cura anche tutti gli aspetti tecnici sia per quanto concerne la Fonica che la realizzazione professionale delle registrazioni, svolge un importante ruolo nel territorio come Tecnico del Suono. Le sue composizioni di musica elettronica sono state eseguite anche presso l'Accademia Chigiana di Siena, presso la sala Vanni di Firenze e presso l'Accademia Musicale Pescarese. Attualmente è impegnato nella realizzazione di un progetto prodotto dall'etichetta indipendente ZDB insieme a Pino Ballarini, cantante storico del gruppo rock-progressive "Il Rovescio della Medaglia".
Docente di Chitarra.
GABRIELE ZANOTTI
Nasce il 11 Luglio 1997 a Latina ed intraprende lo studio della chitarra classica  all’eta di 8 anni presso la scuola di musica G. Cappuccilli. Ha frequentato Master Class con i grandi Maestri di fama internazionale come: L. Lima, S.  Palamidessi, A. Pace, C. Poli Cappelli, M. Gasbarroni ,E. Brignolo, L. Scalisi, M. Paciariello per quanto riguarda la musica da camera per chitarra e fortepiano, F. Bungarten, G.  Fichtner. Nell’ Agosto 2019 vince la borsa di studio per frequentare il Campus di Alto Perfezionamento sotto  la guida del M° Goran Krivokapić presso il Festival F.Cesi. Frequenta i corsi di perfezionamento presso l’Accademia chitarristica dei Castelli Romani con il  M°A. Pace. Ha vinto due primi premi al “Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale Citta di Latina” e al  “Rassegna- Concorso Musicale Nazionale Alfredo Spinelli di Formia” con una formazione per  musica da camera. Attualmente e componente dell’Ensemble di chitarre “E-cetra” del conservatorio L. Refice di  Frosinone dal 2017, del duo “Z”, un duo di musica da camera insieme al fratello: M° M. Zanotti, e  Del Trio Dimensional insieme M° V.Pellecchia. Il loro repertorio spazia dal barocco ai contemporanei.  I programmi da concerto, diversi ed originali per ricerca timbrica, intesa e fantasia, offrono al  pubblico la possibilità di ascoltare anche opere meno conosciute, ma approfondite da un costante  lavoro di ricerca anche con brani provenienti da altre formazioni o strumentali, trascritti dal Duo e  dal trio stesso. Nell’aprile del 2019, crea l’associazione Guitar’s Room a Latina, con lo scopo di promuovere lo  studio della Musica attraverso la chitarra classica e dare la possibilita a chiunque di poter suonare. Nel 2018 e stato supplente del corso di chitarra organizzato dalla scuola di musica di Latina “La  casetta della musica“, inoltre dallo stesso anno collabora con l’associazione ”Papa in campo”, in cui svolge corsi di chitarra rivolti a tutte le eta. Nel 2021 si laurea al corso triennale di chitarra al Conservatorio L. Refice di Frosinone con  110/110. Attualmente studia sotto la guida del M° E. Becherucci presso il Conservatorio di Frosinone.
Docente di Pianoforte.
TATIANA STANKOVYCH
Nata a Svalyava (Ucraina) da una famiglia di musicisti (padre cantante lirico, madre pianista concertista). Ha studiato fin dall'età di 5 anni sotto la guida di sua madre, vincendo diversi premi nazionali in Ucraina. E’ stata allieva di Tatiana Nikolaeva considerata tra le migliori insegnanti del mondo. Non appena diplomata all’età di 19 anni in Ucraina insegna presso la Scuola Statale di musica di Svalyava (UC) dove affina il metodo di insegnamento russo, considerato uno dei migliori del mondo. Nel 2002 si trasferisce a Roma continuando la sua attività di musicista insegnando presso diversi istituti e facendo accompagnamento dei cori, tra i quali: il coro della Scuola Popolare della Musica di Testaccio e quello della Chiesa di San Paolo entro le mura di Roma. Si perfeziona presso l’Accademia musicale di Firenze con la Prof. Valentina Berman. Da allora lavora come maestra di pianoforte presso diversi istituti anche pubblici in Italia. Tuttavia, negli ultimi anni comincia ad interessarsi alle armonie jazz approfondendo la ricerca compositiva sempre tesa ad individuare un modo nuovo per esprimere la sua sensibilità. Intanto, scrive musiche per il teatro, dopo aver maturato anche esperienza nel campo dell'improvvisazione teatrale. Si è esibita come solista al pianoforte presso importanti sale della capitale come Palazzo Barberini, Castel Sant'Angelo e Museo Nazionale degli strumenti musicali. Dopo aver intensificato la sua attività di compositrice alla ricerca di un proprio stile compositivo, compone un brano come ‘Wordless’, link al quale è possibile ascoltare il brano: (https://www.youtube.com/watch?v=kY3HVk4q0NE). Questo brano è stato scelto come colonna sonora nel programma televisivo della LA7 “Otto e mezzo” condotto da Lilli Gruber, nell’editoriale il Punto di Paolo Pagliaro (22 maggio 2019). Altro brano che mostra però una maggiore maturità artistica è ‘Tutto scorre’, questo il link al quale è possibile ascoltare il brano: ( https://youtu.be/pY2wStQk_tc ). Nel 2018 ha partecipato allo spettacolo sulla comunicazione di massa ’Sentire’ della compagnia teatrale GKO Company nel quale ha composto le musiche ed eseguito l’accompagnamento, questo il link alla colonna sonora: ( https://youtu.be/I5WYPFtZylg).  Il 9 giugno 2018 è uscita dopo una ricerca musicale durata ben 15 anni la sua prima raccolta che unisce musica classica e jazz, il CD “Fairy Wave” è realizzato per piano solo in qualità di compositrice ed esecutrice. Il 16 aprile 2019 viene pubblicata la raccolta degli “Improvvisi romantici”, opera di genere classico. Nel 2020 pubblica “Percorsi infiniti”, un EP di musica contemporanea composto per piano ed arrangiato con sonorità elettroniche. A gennaio del 2021 esce l’album di genere classico “Narrazioni Pianistiche” (compositrice ed esecutrice). A luglio del 2021 partecipa allo spettacolo teatrale “l’Ospite Indesiderato” della compagnia GKO Company all’interno della rassegna RADURE 21. A luglio del 2021 esce l’album “Joyousness” per piano solo (compositrice ed esecutrice).
Docente di Canto.
SILVIA SALVATORI
Inizia a studiare il pianoforte all'età di 7 anni indirizzandosi successivamente nello studio del canto lirico: Silvia Salvatori, Mezzosoprano drammatico, Docente di Canto lirico e moderno, pianoforte e coro, si laurea giovanissima in Canto lirico e in Didattica della Musica presso il Conservatorio di Musica “Ottorino Respighi” di Latina e si perfeziona con Virna Sforza. Tra le sue eterogenee esperienze rilevante è quella con il coro pop-gospel “SAT&B” di Maria Grazia Fontana e di Luca Velletri con i quali si è esibita in diversi concerti ed in trasmissioni televisive (7 GIORNI condotto da Pippo Baudo, DOMENICA IN con Pippo Baudo, poi con Lorella Cuccarini, SENZA PAROLE, TI LASCIO UNA CANZONE, STANDING OVATION con Antonella Clerici, VIVA IL 25 APRILE con Fabio Fazio, NATALE E QUALE con Carlo Conti). Ha partecipato alla pubblicità di TUTTI CANTANO SANREMO del 2015 con Carlo Conti, nel film TUTTE LO VOGLIONO di Enrico Brignano, ai concerti con l'artista romana GIORGIA all'Auditorium Parco della Musica, al Mediolanum Forum Assago di Milano, Palalottomatica di Roma. Tra i concerti in qualità di cantante lirica a Roma ricordiamo Palazzo Braschi, Aula Magna della Chiesa Valdese, Chiesa S. Paolo entro le mura, Chiesa S. Agnese in Agone, Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra, Auditorium della Basilica di Nostra Signora di Guadalupe e S. Filippo Martire, Palazzo Sforza di Genzano di Roma e le collaborazioni con LAAM FESTIVAL e Capriccio Italiano Festival - Roma.
Docente di Canto.
ELISA ROSSI
Cantante e musicista, Docente di Canto e Voce certificata VOICEtoTEACH®, laureata in Canto Jazz presso il Conservatorio di Frosinone, attualmente frequenta il Biennio di Didattica della Musica e Canto presso il Conservatorio di Latina, partecipando a continui aggiornamenti professionali e corsi di formazione inerenti la vocalità artistica tra cui Corso E.T.V.S VoiceCraft, Voice Training Systems, a cura di Elisa Turlà (I, II e III Livello specialistico). Accanto agli studi con musicisti noti a livello nazionale ed internazionale (Elisabetta Antonini, Eleonora Bruni, Diana Torto, Maria Pia De Vito, Donna McElroy, Susanna Stivali, Cinzia Spata…), si dedica intensamente da oltre quindici anni nella didattica musicale e del canto collaborando con diverse realtà del territorio, affiancando anche il ruolo di Direttore Artistico, oltre che Docente e Vocal Coach, presso NudaVoce - Centro di Ricerca e Formazione Vocale di Latina. Voce solista in diverse formazioni musicali tra cui la Jazz Combo Orchestra diretta da Nando Martella, Rebel Jazz 4et e Mina Project, si esibisce per eventi musicali e festival tra cui diverse edizioni del Be Jazz Collective, Lievito, Maggio Sermonetano e presso la XXIII Edizione del Festival Internazionale del Jazz Atina Jazz Festival, con l'Orchestra Laboratorio del Conservatorio di Musica di Frosinone diretta da Eugenio Colombo.
Docente di Canto.
VITTORIA GIACOBAZZI
Diplomata in canto lirico a Modena sotto la guida del mezzosoprano Tiziana Tramonti, continua lo studio del Belcanto con Alessandra Althoff presso il Mozarteum di Salisburgo e con il tenore William Matteuzzi a Bologna; approfondisce lo studio del barocco, suo repertorio d’elezione, con il contralto Romina Basso. Nel 2012 è vincitrice dell'opera-studio Primo palcoscenico di Cesena per il ruolo di Belinda nell'opera barocca "Dido and Aeneas" di Henry Purcell. Durante il suo percorso didattico è stata inoltre selezionata come solista per i “Laboratori di musica barocca” di Venezia (organizzati da “CCVen”- Consorzio dei Conservatori del Veneto), potendo collaborare con docenti specialisti del repertorio della musica antica quali Sara Mingardo, Romina Basso, Cristina Miatello, Lia Serafini e Vincenzo Didonato (2014, 2015 ed.); viene selezionata inoltre per l' “International Bach Vocal Academy” di Weimar, sotto la direzione di Helmut Rilling (Germania ed. 2015, 2016, 2017) e per l' “International Bach Vocal Academy - Stuttgart” (Germania, ed.2017), sotto la direzione di Hans-Christoph Rademann . É ospite come solista o in ensemble in festival barocchi quali "Schwetzinger Festspiele" (Germania), “Grandezze & Meraviglie” (Modena), Spazio&Musica - II° premio al Concorso Fatima Terzo ed. 2017 (Vicenza), Mittelfest (Cividale del Friuli), Festival internazionale Organistico di Grottammare - I° premio al Concorso per interpreti barocchi (Grottammare), Thüringer Bachwochen (Germania), Musikfest Stuttgart (Germania), Klangvokal - Dortmund (Germania), Sounding Times (Siena), Reate Festival (Rieti), Sagra Musicale Lucchese (Lucca), Oude Musiek (Olanda), Festival Opera Barocca - Praga(Repubblica Ceca). Ha collaborato con ensemble barocchi quali Lautten Compagney Berlin, La Venexiana, Bachakademie-Stuttgart, Il Rossignolo, Cenacolo Musicale, Ricercare antico, La Capella Reial de Catalunya (direzione,Jordi Savall), nonché con cori lirici quali “Ars Lyrica” (Pisa) e Coro "Luigi Cherubini" del Ravenna Festival (direzione,Riccardo Muti). Voce adatta ad un repertorio tra barocco e classicismo, si è esibita in teatri quali : Teatro Bonci (Cesena), Teatro Alighieri (Ravenna), Teatro De Rozzi (Siena), Teatro Pavarotti (Modena), Teatro Araldo (Torino), Teatro Vespasiano (Rieti), Teatro di Villa Torlonia (Roma), Teatro Olimpico (Vicenza), Teatro Rosetum (Milano). Al suo attivo ruoli dal repertorio seicentesco, al primo '800 tra i quali Fortuna, Virtù e Damigella ne “L’incoronazione di Poppea”, Fortuna e Giunone in “Il Ritorno di Ulisse in patria” di Claudio Monteverdi, Belinda in “Dido and Aeneas”di Henry Purcell, Piacere ne “Il trionfo del Tempo e del Disinganno”di G. F. Haendel, Serpina ne “La serva padrona” di G. B. Pergolesi, Barbarina ne “Le nozze di Figaro”, Zerlina in “Don Giovanni”, Mademoiselle Silberklang ne "Der Schauspieldirektor" di W.A.Mozart, Serafina ne “Il Campanello di notte”di Gaetano Donizetti.. Prende parte alla realizzazione del CD su “Jephte” di Carissimi per il gruppo fiorentino “Ensemble San Felice”, in collaborazione con l'associazione “Opera Network”, “Il Martirio di Santa Caterina d’Alessandria” di Pier Francesco Tosi per l’associazione e consort napoletano “Cosarara”, al CD “Voces de Sefarad” in collaborazione con la contralto Romina Basso e il chitarrista Alberto Mersica pubblicato per Brilliant Classics, al CD di musica barocca romana inedita dedicato alla compositrice Francesca Campana in uscita nel 2020 con l'ensemble romano Ricercare Antico, sempre per Brilliant Classics . Nel 2018 istituisce il collettivo Vetilia, gruppo specializzato in intrattenimento musicale.
Docente di Flauto.
PIERPAOLO ERAMO,
Flautista. Si è diplomato presso il Conservatorio S. Cecilia Di Roma studiando con il maestro Onorio Zaralli. Successivamente ha frequentato i corsi presso l'Accademia Italiana del Flauto nella classe di Raymond Guiot e con Angelo Persichilli poi presso l'Accademia di S. Cecilia. È stato premiato nei concorsi: "Cilea" di Palmi ed. '99 e 2000, "Krakamp" di Torre del Greco, "Schubert" Tagliolo Monferrato, "Rospigliosi" di Lamporecchio. Ha collaborato con alcune Fondazioni, quali: Orchestra di Roma e del Lazio, Orchestra Sinfonica di Roma, Teatro dell'Opera di Roma, Nuova Sinfonietta. In formazioni cameristiche ha suonato per numerosi Enti, tra cui AIF e Accademia Filarmonica Romana.
Docente di Violoncello.
FIORENZA MERCATALI
Inizia lo studio del violoncello all'età di undici anni e si perfeziona sotto la guida del M. Francesco Storino. Nel 2015 si diploma presso il Liceo Musicale "A. Manzoni" di Latina e prosegue i suoi studi presso il Conservatorio "O. Respighi" di Latina, laureandosi al Triennio sotto la guida del M. Michele Chiapperino e conseguendo il Diploma Accademico di Secondo
Livello nel luglio 2020 sotto la guida del M. Anna Armatys. Ha studiato, inoltre, con il M. Jan Kalinowski presso l'Akademia Muzyczna w Krakowie (Polonia). Ha collaborato e collabora con numerose orchestre giovanili esibendosi in teatri di chiara fama all'estero e in Italia, quali: Arena di Verona, Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti di Spoleto, Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, NCPA di Pechino e il Ravello Festival. Vince numerosi concorsi in formazione da camera e come solista. Ha frequentato masterclass di formazione orchestrale, violoncello e musica d'insieme per archi.
Docente di ARPA.
STEFANIA MARCUZZI
Arpista e Docente presso il Luogo Arte Accademia Musicale, ha iniziato lo studio dello strumento con Valeria Sorrentino presso il conservatorio O. Respighi di Latina, ha poi proseguito con Maria Teresa Temperilli, Docente del Conservatorio di Frosinone, e Alessandra Bianchi del Conservatorio dell'Aquila. Si sta perfezionando con Lucia Bova presso il Conservatorio O. Respighi di Latina. Svolge un’intensa attività concertistica, suonando repertorio solistico che va dal genere celtico al genere classico, inoltre si esibisce in diverse formazioni musicali dal duo col violino agli ensemble orchestrali.
Docente di Oboe.
IDA GIANOLLA
Diplomata in oboe, solista e orchestrale, si perfeziona con eccellenti Maestri: Thomas Indermuhle, Francesco Di Rosa, e Luca Vignali. Ha suonato sotto la direzione di noti Direttori d'Orchestra tra cui Valerij Abisaloviç Gergiev, Cord Garben, Will Humburg, Isaac Karabchesky. Ha collaborato, tra le tante, con: Orchestra Nazionale di Santa Cecilia, Roma Tre Orchestra, World Youth Orchestra, Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo, Orchestra Sinfonica di Roma. Laureata con lode alla Facoltà di Lettere dell’università di Roma Tor Vergata nel corso SSTMS.
Docente di Oboe.
AMBRA GUCCIONE
Terminati gli studi classici si è diplomata in oboe (vecchio ordinamento) con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del M° P. Verrecchia presso il Conservatorio Statale di Musica O. Respighi di Latina, perfezionandosi dal 2010 al 2012 presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia sotto la guida del M° F. Di Rosa. Ha preso parte a diversi corsi di perfezionamento con maestri di fama mondiale quali Thomas Indermüle, Hans-Jörg Schellemberger, Gordon Hunt, Christoph Hartmann, Luca Vignali, approfondendo lo studio del corno inglese col M° Maria Irsara, corno inglese dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Ha collaborato con diverse orchestre quali l' Orchestra Sinfonica di Sanremo, l'Orchestra da Camera di Perugia, la World Youth Orchestra, l’Orchestra Nazionale dei Conservatori, l’Orchestra Nazionale Sinfonica di Panama, l’Orchestra Filarmonica di Benevento, RomaTre Orchestra, l’Orchestra del Conservatorio Santa Cecilia di Roma, l', l'Orchestra Nova Amadeus di Roma, l'Orchestra Sinfonica Città di Roma, l'Orchestra di Fiati Città di Ferentino e con maestri quali Antonio Pappano, Ennio Morricone, Luigi Piovano, Francesco Ivan Ciampa, Uto Ughi. Ha svolto un’intensa attività artistica in formazione cameristica con il Pentelios Quintet, con il quale si è esibita in contesti quali Musei Capitolini, Palazzo Venezia, Auditorium Parco della Musica, IUC presso l’Università degli Studi La Sapienza, Museo delle Mura, Accademia Romana di Danza. Nel 2014 ha ottenuto l’idoneità, classificandosi seconda, al concorso per corno inglese presso la Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri. Dal 2013 è docente di Oboe  di scuola secondaria di primo grado. Laureatasi con lode in Storia dell'Arte (LM) presso l’Università degli Studi RomaTre è specializzata sulle attività di Sostegno alla didattica (IV ciclo TFA) presso l'Università degli Studi Internazionali di Roma.
Docente di Sassofono.
SIMONE VECCIARELLI
Giovanissimo, inizia gli studi al Conservatorio “O. Respighi” di Latina con Daniele Caporaso dove si diploma nel 2016 col massimo dei voti e lode. Si perfeziona inoltre con Claude Delangle e Vincent David, coi quali ha collaborato e collabora tuttora in numerose occasioni. Dal 2012 si esibisce come solista e in vari ensemble per importanti enti e istituzioni italiane come Nuova Consonanza, Fondazione Campus Internazionale di Musica, Accademia Filarmonica Romana, Città del Vaticano, MIUR, AFAM, Università La Sapienza di Roma, ecc. Si distingue in numerosi concorsi musicali nazionali ed internazionali come ad esempio il “WMC Kerkrade”, “G. Rospigliosi”, il “Melos” o il “Premio Giovani Talenti” di Agimus. Dal 2018 è Docente di Sassofono presso Luogo Arte Accademia Musicale e assistente del Mº Caporaso presso il Conservatorio di Latina.
Docente di Pianoforte.
MANUELA SCOGNAMIGLIO
Diplomatasi giovanissima con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio "Santa Cecilia" di Roma, Manuela Scognamiglio si è perfezionata con illustri musicisti: Aldo Ciccolini, Boris Petrushanskij, Valeij Boskobojnikov e Cecilia De Dominicis. Ha tenuto recitals e concerti con prestigiose orchestre in tutta Europa ed effettuato registrazioni per Radio Vaticana, Radio della Svizzera italiana e per la Radio dell'ex Jugoslavia. Ha collaborato come "Pianista ufficiale"  in concorsi nazionali ed internazionali di Musica da Camera e per anni è stata "Maestro collaboratore" presso il Conservatorio "O. Respighi" di Latina e "Maestro sostituto" per le stagioni d'opera lirica al Teatro "D'Annunzio" di Latina. Perfezionatasi in "Didattica della Musica" e laureatasi con lode in "Discipline Musicale", attualmente è Docente in "Pratica e lettura pianistica" presso il Conservatorio "L. Refice" di Frosinone.
Docente di Batteria.
EMANUELE CORBI
La musica è nella mia vita uno degli argomenti principali….ho iniziato ad assaporare  le prime ritmiche di tamburo da quando avevo 13 anni nel gruppo degli sbandieratori di Cori…questa forte passione per la ritmica mi ha portato a dedicarmi allo studio  dello strumento che oggi è la mia vera passione la “Batteria”.  Ho iniziato a studiare alla Pangea Music Accademy di Latina con il maestro Gianluca Garsia conseguendo nell’anno accademico 2008-2009 l’idoneità all’insegnamento per corsi base (biennio di formazione) e collaborando tramite la Drum Percussion  Center, a corsi per bambini e principianti tenendo periodicamente laboratori di  ensemble. Ho proseguito gli studi con i maestri Claudio Colazza, Azeglio Izzizzari, Beppe  Basile, Tommaso Tozzi, Cristiano Micalizzi e presso la DrumStart di Rodolfo  Demontis, avvicinandomi ai diversi stili musicali. Ho partecipato a manifestazioni musicali per concorsi Rock di band emergenti come  il Rock Giuliano Festival e il Roccalling Festival, esibizioni su radio locali e  provinciali come “Radio Antenne Erreci” e numerosi sono i concerti con gruppi ed  orchestre musicali della nostra provincia e di Roma.
Docente di Batteria.
ADAMO DE SANTIS
Laureato in Musica Jazz (Batteria Jazz) presso il Conservatorio “Licino Refice “di Frosinone. I molteplici anni d’insegnamento gli hanno permesso di sviluppare una didattica musicale estremamente organizzata, tanto da consolidarla nel Corso da lui ideato: Adamo De Santis DRUM Course. Nel corso della sua carriera ha suonato dal vivo ed in studio con: Amii Stewart, Tiziana Rivale, The Platters, Manuela Villa, Greg, Giampiero Reverberi, Gianni Mazza, Stelvio Cipriani, Demo Morselli, Marco Tiso, Gianni Oddi, Massimiliano Ciafrei, Gerardo Di Lella, Antonello Vannucchi e molti altri. Innumerevoli e prestigiose sono le sue partecipazioni in produzioni concertistiche e teatrali; si è esibito all’Auditorium Parco della Musica (con diretta RADIO 1), al Teatro Italia Roma, al Teatro Olimpico Roma, al Teatro Manzoni Roma, nella stagione dei Concerti in Aula Magna La Sapienza Roma, al Teatro Parioli, e in molti altre produzioni. Numerose le trasmissioni audiovisive (citiamo solo Canale 5 per Domenica Live con Manuela Villa e in “Unomattina” con la IALS JAZZ BIG BAND); le registrazioni per RADIO UNO e RADIO DUE (in particolare le sigle per trasmissioni sportive e spot molte composte da Gianluca Verrengia), per colonne sonore (citiamo il Film Internazionale SIX CHILDREN AND ONE GRANDFATHER del 2016), per progetti discografici (DAYTIME TV pubblicato da Flipper Music con musiche di Fabrizio Pigliucci; SINATRA’S MOOD We did it his way del 2018; con Manuela Villa “ROMA A MODO MIO” nel 2019; con Massimo Leoni in “Canzonetti Morali” in cui Special Guest era GIORGIA per Alfa Music nel 2019).
Docente di Batteria e Percussioni.
LUCA GIACOBBE
Inizia gli studi di batterista moderna nel 2004 con armando Croce per poi proseguire dal 2018 con Israel Varela. Intraprende gli studi di musica classica e contemporanea come percussionista con i maestri Rodolfo Rossi, Gianluca Ruggeri e Flavio Tanzi. Conclude il biennio superiore presso la Royal Danish Academy of Music di Copenaghen con Gert Mortensen e Jakob Weber, seguendo inoltre un corso di didattica sulle percussioni con il maestro Fredrik Enghdal. Si esibisce in diversi festival di musica contemporanea dal rilievo internazionale come: Sagra Malatestiana di Rimini, Roma europa festival, Percussion Pulse 2020 di Copenaghen e Pulsar Festival. Nel 2020 si esibisce come percussionista con l’orchestra Filarmonica di Malta. Nel 2019 e 2020 si esibisce come solista nella sala Casella della accademia filarmonica Romana. Nel 2020 si esibisce in formazione cameristica con il Maestro Emmanuel Séjourné. Nel 2018 si esibisce in duo con il performer di Indian Slide Guitar Manish Pingle. Nel 2018 viene diretto come timpanista da David Giménez, eseguendo celebri arie d’opera cantante dal tenore José Carreras. Nel 2019 si esibisce all’interno della Sagra Malatestiana di Rimini con l’opera “Rivale” di Lucia Ronchetti, partecipando anche nelle riprese per il film documentario. Tra il 2016 e il 2018 si vede impegnato in 4 diverse tournée nella Cina come percussionista, timpanista e batterista contando più di 50 concerti nelle sale più rinomate della nazione. In occasione dell’anniversario della stesura delle cantiche di Dante Alighieri prende parte come percussionista alla colossale rappresentazione teatrale “Inferno” (Ravenna festival 2017) e “Purgatorio” (Matera capitale della cultura europea e Ravenna festival 2019) con Il Teatro delle Albe e Ravenna Teatro. Che si vedranno vincitori del premio UBU. Discografia: Nel 2011 registra come vibrafonista, nell’album “Pioggia sui disastri ordinati” by Natalino Restaini. Nel 2012 registra come vibrafonista, la colonna sonora del libro "Sin" by Alessandro Vizzino. Nel 2017 registra come vibrafonista, nell’album "Men There Server Est" by Armando Croce. Nel 2017 registra come vibrafonista, nell’album "Elevator man" by Lorenzo Feliciati. Nel 2019 registra come percussionista, nell’album “Il paese degli uomini intergri” by Fausto Sebastiani.
Docente di Fisarmonica.
STEFANO DI LORETO
Si forma con Patrizia Angeloni al Conservatorio "0. Respighi" di Latina, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode. Successivamente consegue, con il massimo dei voti, il diploma accademico di II livello sotto la guida di Stefan Hussong presso l’Hochschule fiir Musik di Wiirzburg. Giovanissimo risulta vincitore di alcuni concorsi di esecuzione fisarmonicistica: finalista al "Premio Nazionale delle Arti 2012"; vincitore assoluto della settima edizione del Premio Nazionale delle Arti 2013; vincitore del premio "The world of accordion" di Castelfidardo; con la formazione AccoENSEMBLE Quartet il Primo Premio nella categoria Musica da Camera al concorso "The world of accordion" e altri. Frequenta seminari e masterclass con: Inaki Alberdi, Giorgio Dellarole, Hans Maier, Alfred Melichar, Hugo Noth, Krzysztof Olczak, Cao Xiao-Qing, Matti Rantanen, Raimondas Sviachevikus. Svolge un’apprezzata attività concertistica come solista e in formazioni cameristichetra cui il quartetto di fisarmoniche “AccoENSEMBLE Quartet”, “Kora Ensemble”, “E-Motion Trio”, “RomAntica”, ecc… e in ambiti diversi. Si cita tra i vari: Festival 11 Mantice Armonico, Festival Le Forme del Suono, Aosta Incontra, Festival Nuova Consonanza, Festival Freon, Istituto Italiano di Cultura di Budapest, Tokyo College of Music. Pur avendo frequentato diversi generi musicali, sin dagli esordi incentra it repertorio da concerto sulla letteratura da tasto e, soprattutto, sulla letteratura originate contemporanea (tra gli altri: Luciano Berio, Sopija Gubaidulina, Keiko Harada, Toshio Hosokawa, Salvatore Sciarrino).
Docenti di Viola.
CECILIA IACOMINI
Diplomata in violino, viola e musica da camera. Ha collaborato come viola di fila con diverse orchestre di Fondazioni liriche italiane: Teatro lirico di Cagliari, Orchestra Sinfonica Siciliana, Teatro Massimo “V. Bellini” di Catania, Teatro di San Carlo, Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro dell’Opera di Roma, sotto la direzione di G. Kuhn, D. Renzetti, H. Soudant,  J. Conlon, Y. Temirkanov, J. Lopez-Cobos.  È membro di numerosi gruppi da camera tra cui il Luogo Arte Ensemble e il Mirabilis Ensemble. E' stata insegnante di violino presso il Nucleo di Catania “Musica insieme a Librino” del “Sistema delle Orchestre e dei Cori giovanili italiani” (ispirato al “Sistema Abreu” venezuelano). Attualmente è docente di violino a tempo determinato presso le scuole secondarie di primo grado della provincia di Latina.
Docente di Violino.
VINCENZO TEDESCO
Ha studiato violino con Antonio Bolognese e si è diplomato nel 2000 presso il Conservatorio “O. Respighi” di Latina. Ha tenuto concerti in Italia, Spagna, Austria, Stati Uniti, Francia, Cina e Thailandia collaborando con orchestre quali “I solisti Aquilani", “Orchestra Sinfonica Abruzzese”, "Orchestra Internazionale d'Italia" e “Orchestra Italiana del Cinema”. Ha svolto attività di Maestro Collaboratore e Assistente in produzioni discografiche per le etichette Bongiovanni e Inedita Records e ha collaborato in varie produzioni musicali con protagonisti quali Ivry Gitlis, Katia Ricciarelli, Louis Bacalov, Stelvio Cipriani, Mariella Devia, Francesco Manara, Angelo Persichilli, Roberto Diem Tigani ed altri. Nel 2013 pubblica per la casa editrice "Nuova Edizione" il metodo didattico di N. Laoureux "Scuola pratica del violino" - edizione riveduta corretta e ampliata. Dal 2010 al 2015 è stato Cultore della materia della classe di violino presso il conservatorio “O.Respighi” di Latina. Si esibisce in numerose formazioni cameristiche, in particolari da anni è violinista e solista nel Luogo Arte Ensemble.
Comitato Artistico del Luogo Arte Accademia Musicale.
ANTONELLA MOLES
Napoletana, si è diplomata in pianoforte con Laura De Fusco presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli e in clavicembalo con Paola Bernardi al Santa Cecilia di Roma.
Ha seguito corsi di perfezionamento di Organo rinascimentale e barocco su gli strumenti storici di Brescia, Arezzo, Siena e Venezia con Christopher Stembridge. Corsi di Clavicembalo con Bob van Asperen, Gordon Murray, Kenneth Gilbert (Accademia Chigiana). Ha collaborato come pianista e clavicembalista con varie istituzioni musicali fra cui: Biennale di Venezia, Università per Stranieri di Perugia, Teatro dell'Opera di Roma, Centrum voor Steinepedagogie di Anversa, Kay Won Arts School di Seoul, RAI 3 . CD - Concerto di Schnittke. Per alcuni anni è stata ricercatrice e bibliotecaria dell'Istituto di Ricerca per il Teatro Musicale di Roma. Attualmente è docente a Perugia di Clavicembalo. E' organista della Chiesa di Santa Barbara de' Librari, in Roma, dove c'è un prezioso strumento storico di primo Seicento (con ottava corta, e diapason a 398Hz) di scuola napoletana.
Collaboratore del Luogo Arte Accademia Musicale.
BARBARA DI MARIO
Diplomata in pianoforte e clavicembalo, perfezionandosi con Sergio Cafaro e con Eugenio De Rosa per il pianoforte, con M.Clotilde Sieni e Barbara Vignanelli per il clavicembalo. Vince una borsa di studio per i migliori diplomati del Conservatorio di musica di Frosinone ed una in musica antica presso la Scuola di Alto Perfezionamento musicale di Saluzzo (CN),  dove studia con J. Christensen. Si è perfezionata in musica da camera con L. Pietrocini e M. Fiorentini presso l’Arts Academy di Roma. Ha partecipato a produzioni per l’Associazione Festival Euro Mediterraneo, per il Conservatorio di musica di Frosinone tra cui “Le nozze di Figaro” come maestro al clavicembalo. Per l'Associazione Coro Franco Maria Saraceni di Roma, ha eseguito i concerti per due clavicembali di J.S. Bach con M. Clotilde Sieni. Per il Festival del Teatro di Gioia (AQ) con la direzione artistica di Dacia Maraini, ha eseguito varie opere originali del Grimoaldo Macchia. E’ componente dell'Ensemble Delectare Musicando con il quale, tra l’altro, ha pubblicato un CD “I fantastici cinque”, collabora stabilmente con il Coro Decima Sinfonia di Pescasseroli diretto dal Annatranquilla Neri e, dal 2012, è componente del Trio Solaris.
Collaboratore del Luogo Arte Accademia Musicale.
CLAUDIO BUCCARELLA
Il Maestro Claudio Buccarella si è diplomato a Santa Cecilia con il massimo dei voti ed immediatamente ha iniziato una brillante carriera musicale: a soli 19 anni sarà 1° violino del Teatro Massimo di Palermo a cui seguirà un altro importante incarico con l’orchestra sinfonica della Rai di Roma dove ricoprirà il ruolo di spalla. Con la Rai ha lavorato per circa 20 anni e nello stesso periodo farà parte anche di vari gruppi cameristici quali il “Quintetto Boccherini” (con cui vince “Le gran prix du disque de Paris”), il “Contrast Trio”, “Nuova Consonanza”, dimostrando una innata versatilità per tutti gli stili e passando da gruppi dediti solo alla musica classica ad altri che hanno contribuito a diffondere la musica contemporanea. Nel 1978 è stato chiamato a far parte dei “Musici” con cui ha suonato per 34 anni e si è esibito nei più famosi teatri del mondo dalla Filarmonica di Berlino alla Carnegie Hall di New York, dalle sale del Giappone e della Corea a quelle del Sudamerica e dell’Australia e della Nuova Zelanda non dimenticando i vari paesi europei. Molto importante è stata la sua azione didattica con cui, nei Conservatori di Frosinone, Pescara e Latina ha trasmesso agli allievi sia la sua passione per la musica sia l’esperienza maturata in tanti anni di attività ad alto livello.
 
Né possono essere dimenticate le innumerevoli incisioni discografiche e le performance anche in veste di direttore d’orchestra.
Comitato Artistico del Luogo Arte Accademia Musicale.
CLAUDIO MARTELLI
Diplomato in Pianoforte con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore presso il Conservatorio di Latina con Alberto Pomeranz, in  “Maestro sostituto e Korrepetitor” con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma, in Direzione d’Orchestra presso il Conservatorio di Latina con Benedetto Montebello, perfezionatosi pianisticamente con Montserrat Cervera, Laura De Fusco, Charles Rosen, Joaquin Achucarro e Fou Ts'Ong, sul repertorio operistico con Sergio Magli e Dante Mazzola, Claudio Martelli, appunto, Direttore, solista e pianista accompagnatore, ha un’importante carriera a 360 gradi a livello nazionale e internazionale. Collabora con Teatri, orchestre e istituzioni concertistiche italiane ed estere… Svizzera, Stati Uniti, Canada, Corea del Sud (in particolare il Teatro Coccia di Novara, il Teatro Sociale di Mantova e il Teatro Sociale di Rovigo), ha insegnato pianoforte complementare e svolto il ruolo di Maestro accompagnatore nelle classi di Canto presso il Conservatorio S. Cecilia di Roma. Attualmente affianca la Docenza di Pianoforte nelle scuole statali alla carriera pianistica e di Direttore d’Orchestra.
Comitato Artistico del Luogo Arte Accademia Musicale.
DARIO CIOTOLI
Diplomato in Canto Lirico con il massimo dei voti presso il conservatorio di Latina, si è perfezionato presso l’Alta Formazione dell’Accademia di Santa Cecilia, sotto la guida di Renata Scotto, Anna Vandi e Cesare Scarton. Artista versatile, spazia dal teatro di prosa a quello musicale fino all’opera lirica. Si esibisce nei più importanti teatri si Italia, come il Teatro dell’Opera di Roma, la Fenice di Venezia e il Marcadante di Napoli, il Verdi di Trieste, partecipando a tournèe internazionali che lo portano a Tallin, Budapest, Al Cairo, Kiev, Vilnius, Riga e in Bahrein. Vanta collaborazioni con istituzioni, orchestre e artisti di massimo calibro: Orchestra di Piazza Vittorio, Roma Sinfonietta, La Verdi di Milano, l’Accademia Filarmonica Romana, Nuova Consonanza, e poi Armando Trovajoli, Luis Bacalov, Gino Landi, Alfonso Antoniozzi, Massimo Venturiello, Renato Greco, Alejo Perez, Fabio Maestri, Gabriele Bonolis, Germano Mazzocchetti, Gabriele Ferro, Carlixto Bieito. All’attività di cantante ha unito quella di regista di opera, in “Serva Padrona” di G.B.Pergolesi, “Don Giovanni” di Mozart, “Don Pasquale” e “Il Campanello” di G. Donizetti, e di autore per gli spettacoli “OperaGourmet”, “OperaExpress” e “OperaReload” realizzate in collaborazione con Luogo Arte Accademia Musicale. È impegnato nella valorizzazione e diffusione del melodramma nelle scuole, con i progetti dell’Associazione Tito Gobbi, “Magia dell’Opera” e “OperaBimbi” di cui è Direttore Artistico.
Collaboratore del Luogo Arte Accademia Musicale.
FABIO CAPITANUCCI
Fabio Maria Capitanucci a soli 23 anni vince il Concorso del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto e le selezioni per l’Accademia di Perfezionamento del Teatro alla Scala, che frequenta dal 1999 al 2001. Nel 2002 è stato insignito del Premio "Renato Bruson" alla sua prima edizione. Dal 1999 ad oggi è regolarmente ospite nelle stagioni del Teatro alla Scala di Milano, dove ha debuttato Marcello ne La Bohème, Cavalier Belfiore in Un giorno di regno, Sharpless in Madama Butterfly, Lescaut nella Manon di Massenet, Guglielmo in Così fan tutte. Nel corso degli anni nello stesso teatro ha anche cantato in Il viaggio a Reims, Lucia di Lammermoor, Le nozze di Figaro e Les Troyens. Contestualmente alla Scala, nella sua carriera si è esibito nei più prestigiosi teatri italiani, europei ed americani, portando in scena i più famosi titoli: L’elisir d’amore a Firenze, Parigi, Francoforte, Monaco, Valencia, Roma, Londra, Madrid, Torino; Il viaggio a Reims a Genova; La Bohème a Genova, Dresda, Madrid, Arena di Verona, Stresa, Torino, alla Royal Opera House di Londra, al Metropolitan di New York e ad Atlanta; Le nozze di Figaro a Torino, Madrid, Vienna, Palermo e Dresda; Madama Butterfly a Palermo, al Liceu di Barcellona e Dresda; Candide a Genova; Roberto Devereux a Pamplona, Marsiglia e Monaco; Così fan tutte ad Amburgo, Rieti e Genova; Lucia di Lammermoor a Marsiglia, Torino, Monaco e al Metropolitan di New York; Don Pasquale a Firenze, Genova ed alla Florida Grand Opera di Miami; La Cenerentola a Barcellona e Dresda; Il Barbiere di Siviglia a Dresda, Losanna, Palermo, Berlino, Budapest, Amburgo e alla Bayerische Staatsoper di Monaco; La Traviata alla Wiener Staatsoper, Torino e Monaco; Falstaff a Vienna, Dresda e Montecarlo; Les Troyens a Londra; Linda di Chamounix al Liceu di Barcellona; Il Pirata a Marsiglia; I Puritani a La Coruña e a Madrid. A partire dal 2005 Capitanucci è anche frequente ospite del Rossini Opera Festival di Pesaro, dove ha debuttato: Arrighetto (Corrado) di C. Coccia, La cambiale di matrimonio (Slook), Edipo a Colono. Oltre al repertorio operistico, Capitanucci ha spaziato anche nell’ambito del repertorio sacro e sinfonico con l’oratorio La Cena del Signore di Lorenzo Perosi e Carmina Burana di Carl Orff. Ha inciso Madama Butterfly (CD) per EMI Classics sotto la direzione di Antonio Pappano, Gina di F. Cilea (CD) per Bongiovanni, La Bohème (DVD) per Opus Arte, La cambiale di matrimonio (CD) per Dynamic, I Medici di R. Leoncavallo (CD) e Fedora (De Sirieux) per Deutsche Grammophon. Nelle ultime stagioni sono da menzionare Falstaff, andato in scena alla Scala e a San Francisco; La Traviata alla Wiener Staatsoper e a Monaco; Madama Butterfly a Barcellona, Les Troyens alla Scala, mentre tra gli impegni che lo attendono, Don Giovanni a Trapani, La Vedova allegra a Genova Falstaff a Lucerna, Madama Butterfly a Bergen, La Bohème a Genova, Saarbrucken e Tokyo, Maria Stuarda a Monte-Carlo, Pagliacci a Melbourne.
Collaboratore del Luogo Arte Accademia Musicale.
ILIA CAMERLINGO
Ha intrapreso gli studi pianistici con la professoressa Maria Paola Pedditzi per poi proseguirli con la docente Marilena Seminara. Si dedica allo studio del flauto traverso con il Maestro Pierpaolo Eramo, partecipando inoltre a diverse masterclass e concerti per Orchestra di Flauti tenute dal Maestro Paolo Totti. Nel 2014 ha conseguito con lode la Laurea di primo livello in Didattica della musica presso il Conservatorio “Licinio Refice” di Frosinone. Durante la frequenza del conservatorio è risultata vincitrice della borsa di collaborazione e ha partecipato al progetto “Archi in Gioco”, una collaborazione tra il dipartimento di Didattica e quello di Strumenti ad Arco e Corda. Nell’ambito del progetto, ha contribuito alla realizzazione di alcune lezioni concerto presso le scuole primarie di Frosinone. Nel 2019 ha conseguito la laurea magistrale in Musicologia e beni culturali presso l’università di Roma “Tor Vergata” con una tesi di ricerca sperimentale dal titolo “Voci femminili nella Roma del Seicento: Francesca Campana, compositrice, musicista e virtuosa” con la votazione di 110 e lode. Ha svolto diversi incarichi di docenza presso scuole e accademie musicali sia nell’ambito della propedeutica musicale che in ambito pianistico. Nel 2006 entra a far parte del coro gospel “Vibration Gospel Choir” nella sezione dei soprani. Con il coro svolge attività concertistica nel territorio locale e nazionale. Nel 2014 ha partecipato all’organizzazione e alla realizzazione di un laboratorio gospel rivolto ai bambini nella città di Fondi. Docente di ruolo nella Scuola dell’Infanzia, all’interno dell’attività didattica, ha proposto e realizzato diversi progetti musicali e laboratori corali (tra i quali “InCanto di Natale”, “Note di Natale”, “Un mare di emozioni” 2017 “La favola del Mostro Spazzatura” 2016, ed altri.). Ha partecipato a corsi di formazione e convegni, tra i quali: “El Sistema- Corso di formazione pedagogico musicale” (Roma 22 settembre 2018) Convegno internazionale “Musica nella scuola dell’infanzia. Verso un Sistema integrato 0-6” (Roma 3 maggio 2019) “Stati generali della Musicologia Italiana”, organizzato dalla Società italiana di Musicologia (Roma 14 novembre 2019).
Collaboratore del Luogo Arte Accademia Musicale.
LAURA DI MARZO
Soprano, nata a Catania, consegue il diploma di canto lirico presso il Conservatorio A. Corelli di Messina con il M° Antonio Bevacqua nel 1996 e il diploma accademico di II livello in Discipline Musicali con indirizzo interpretativo-compositivo in Canto presso il Conservatorio O. Respighi di Latina con il M° Annamaria Balboni. Ha frequentato il Corso di Alta Formazione in Vocologia Artistica presso l'Università degli Studi di Bologna Alma Mater Studiorum con il prof. Franco Fussi e la prof.ssa Silvia Magnani. Si è perfezionata presso l'Accademia Internazionale Spazio Musica per cantanti e pianisti accompagnatori in tecnica ed interpretazione vocale del repertorio operistico con il M° Gabriella Ravazzi. Esordisce nel 1998 debuttando il ruolo di Ciesca in Gianni Schicchi di G. Puccini al Teatro Mancinelli di Orvieto; nel 1999 interpreta il ruolo di Carmela in Mese Mariano di U. Giordano con la regia di Stefano Vizioli. Interpreta inoltre i ruoli di Santuzza in Cavalleria rusticana di P. Mascagni, regia di Massimo Scaglione; Donna Elvira in Don Giovanni di W.A. Mozart, regia di Beppe De Tomasi; Lola in Cavalleria rusticana di P. Mascagni, nel Teatro di Viterbo, direttore di orchestra M° Sergio Magli; Frasquita in Carmen di G. Bizet, nel Teatro D'Annunzio di Latina; Amelia in Un ballo in maschera di G. Verdi; Fiordiligi in Così fan tutte di W.A. Mozart, regia di Paolo Miccichè; Floria Tosca in Tosca di G. Puccini; Donna Anna ancora in Don Giovanni di W.A. Mozart. Si esibisce in ensemble vocali e/o strumentali in varie città d'Italia eseguendo musiche del repertorio cameristico-vocale fra cui le Folk Songs di L. Berio, le Siete canciones populares españolas di M. De Falla e di altri autori quali: G. Frescobaldi, J. Dowland, A. Vivaldi, H. Berlioz, F. Schubert, R. Schumann, R. Strauss, G. Fauré, P.I. Čajkovskij, S. Rachmaninov, J. Rodrigo, A. Ginastera, M. Castelnuovo-Tedesco, O. Respighi, F.P. Tosti, G.F. Ghedini, G. Gershwin, K. Weill, H. Villa-Lobos, A. Piazzolla, E. Cordero, G. Petrassi, S. Sciarrino. Si aggiudica numerosi premi quali: il Premio Speciale Napoleone Annovazzi Voce Verdiana nel 2005; il Premio per migliore interprete dell'800 italiano nel 2005; il Premio speciale Giacomo Puccini come migliore voce puccinana nel 2008; il Premio alla Creatività Femminile Pavoncella per la Creatività Musicale nel 2013; Concorso Lirico Internazionale Virginia Zeani, 3° classificata nel 2016; Concorso Internazionale di Musica in Italia, II premio nel luglio 2019.
Collaboratore del Luogo Arte Accademia Musicale.
MARCO LUNGO
Marco Lungo inizia il suo percorso formativo teatrale nel 1990, all’età di 17 anni formandosi con molti professionisti italiani e stranieri, tra cui: Quelli di Grock, Duccio Camerini, Clara Galante, John Strasberg, Dominique De Fazio, Lella T. Heins (Actor Studio), Olga Melnik e Tatiana Tarasova (università teatrale e cinematografica di Mosca), Antje Weber e Andrée Gubish (Ernst Busch Academy of Dramatic Art di Berlino), Daniela Bisconti e Jean-Francois Brion (Royal Conservatory of Brussels), Paul Hunter (Royal Academy of Dramatic Art London). Si perfeziona con seminari sulla comicità, biomeccanica teatrale, il doppiaggio e la voce applicata al canto e alla recitazione. Dal 2002 insegna recitazione in strutture pubbliche e private a Milano, dove ha collaborato con una associazione per la formazione di attori sordi, Rho, Roma e Latina. Attualmente, oltre a lavorare come autore, attore e regista, insegna recitazione presso strutture private con allievi attori che vanno dai dieci ai settanta anni e presso scuole dell’infanzia con allievi che vanno dai tre ai cinque anni, con un numero totale di quasi trecento allievi. Firma molte regie di spettacoli andati in scena nella provincia di Latina. Dal 2017 è vicepresidente del C.T.L. Lab.
Collaboratore del Luogo Arte Accademia Musicale.
SABINA CAMPIONE
Mi presento: “Inizio presto un percorso di crescita personale attraversando discipline di vario tipo, dalla bio-energetica, al reiki, alla pratica della meditazione vipassana.
Guidata dall’ardore per la ricerca, coniugando per spontanea attitudine Scienza e Umanesimo, consolido la visione olistica dell’individuo e l’approccio etico verso la società e l’ambiente, che esprimo anche nella mia professione di Architetto.
Incontro l’Hatha Yoga nel 2002 e diventa subito viaggio, strada, relazione, esplorazione: ritorno all’origine, vibrazione fondante del mio approccio alla vita”.
Praticante di hatha yoga da circa 20 anni, i primi anni sapientemente guidati dall’insegnante federale Assunta Carfagna, partecipa a seminari e workshop tenuti dai più qualificati insegnanti nazionali ed internazionali, nell’ambito dello yoga della tradizione e della meditazione vipassana, tra i quali: Carlos Fiel, Antonio Nuzzo, Boris Tatzky, Ananda yoga International, Corrado Pensa, Antonia Tronti , Mario Cistulli.
Frequenta il corso quadriennale dell’ Istituto Superiore di Formazione Insegnanti Yoga e si diploma nel 2013 con una tesi dal titolo: “Sciogliere i blocchi psico-fisici attraverso le asana” Abilitata all’insegnamento delle tecniche yoga in Italia e nei paesi dell’U.E., socio effettivo e appartenente all’Albo Insegnati della Federazione Italiana Yoga.
Dal 2009 in ambito F.I.Y,. segue i Congressi nazionali federali e di Sarva Yoga International, partecipando, tra di essi, al terzo Congresso mondiale di Yoga Tradizionale, sulla Meditazione; partecipa costantemente ai seminari di approfondimento e aggiornamento formativo condotti dal Presidente della F.I.Y Eros Selvanizza, e dalla Presidente per l’Europa di Sarva yoga International Antonia Rozzi, in particolare riguardanti i testi classici dello yoga e lo yoga-terapia.
Conduce dal 2011, classi di hatha yoga e lezioni individuali con particolare attenzione alla personalizzazione del percorso yogico, quale strumento di benessere ed evoluzione dell’individuo, nonchè alla diffusione della cultura dello yoga classico alla società occidentale contemporanea, Socia fondatrice di YOGA YAMUNA, Centro studi Yoga classico, di Latina , attivo dal 2011 al 2017; socia LILT,conduce dal 1 luglio 2021 lezioni di hatha yoga, all’interno del progetto “Percorso terapie integrate in oncologia” presso la Breast Unit di cui Direttore il Prof. Dott. Fabio Ricci , Ospedale S.Maria Goretti di Latina, attualmente collabora con diversi centri a Latina tra cui: Vitality Holis Medical Sport Center e Luogo Arte benessere APS
Contatti: cell. 339.8743413
e-mail: sabicamp.arch@gmail.com
Assistente all Direzione e Ufficio Promozioni del Luogo Arte Accademia Musicale.
MONICA COLABATTISTA

Organizzatrice di eventi, commercialista, Gong Master e Operatrice Olistica in Massaggio Sonoro con Campane Tibetane e Oli Essenziali. Appassionata e studiosa di Arte ma anche specializzata nella progettualità e nella gestione economica, Monica Colabattista da anni frequenta attivamente il panorama degli eventi “speciali”.

“Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c’è altra via. Questa non è filosofia, questa è fisica. (A.Einstein)”.
Ho iniziato il mio cammino sonoro sette anni fa avvicinandomi al tamburo sciamanico, alle campane tibetane e al didjeridoo per poi proseguire con il gong, avendo la fortuna di incontrare, lungo il mio percorso, maestri formidabili nonché persone straordinarie come Gigliola Aset Di Libero, Daniela Gruber, Marcello Ballardini, Christof Bernard, Gong Universe e Mauro Pedone. Mi occupo di massaggi sonori con gong, campane tibetane e altri strumenti ancestrali pur continuando la mia formazione personale in ogni campo del suono e della vibrazione.
 
I gong planetari che mi accompagnano nei viaggi sonori sono Mercurio e Venere: comunicazione e creatività. Le loro vibrazioni sonore creano un senso di armonia, allineamento ed espansione tra noi e l’universo, sono in grado di condurci in uno stato profondo di rilassamento e di benessere interiore che non riguarda soltanto la parte uditiva ma tutto il corpo. Attraverso questo contatto con le vibrazioni abbiamo la possibilità di sentire, in maniera più espansa e di ritrovare armonia ed equilibrio: un contatto con il sé in rapporto con l’ambiente circostante.
E poi ci sono loro: le campane tibetane. Il trattamento sonoro con le campane tibetane è una tecnica di rilassamento profondo in cui la nostra mente e le nostre cellule vengono massaggiate, armonizzate e riequilibrate, sciogliendo ogni tensione e metterle in relazione con gli oli essenziali e l’astrologia è un’ulteriore conferma che tutto nell’Universo è collegato e tutto vibra.
Collaboratore del Luogo Arte Accademia Musicale.
PAOLO DI MARCO
Docente di Tai Chi.
Cosa dice Paolo Di Marco di se stesso: "Da anni mi dedico alle possibilità di sviluppo dei potenziali umani attraverso le arti marziali, la meditazione e la musica.
Si Laura in ingegneria dei sistemi di automazione nel 2007, ed inizia una serie di collaborazioni in campo audio video come tecnico specializzato; contemporaneamente inizia lo studio del Tai Chi Chuan (Taijiquan) stile Yang e del Qi Gong nel 2007 sotto la guida del M°  Andrea Capriotti. Dopo tre anni di corsi di approfondimento diventa insegnante e continua la formazione partecipando a diversi ritiri  e allenamenti intensivi con il Maestro Ding Teah Chean (6ta generazione Stile Yang tradizionale).
Nel 2015 diventa Presidente di AIMA - Academy of Internal Martial Arts, accademia dedicata all'alta formazione nelle arti marziali interne e inizia una fruttuosa serie di collaborazioni con aziende del territorio come Informaazione s.r.l., Lottomatica, Translated s.r.l., Circolo di Palazzo Madama, Remax.
Nel 2016 fonda TaoatWork, progetto formativo dedicato  all'integrazione delle discipline orientali in azienda.
Frequenta dal 2012 IDEAS - School of Self Awarness e partecipa regolarmente a numerosi seminari dedicati allo sviluppo dell'essere umano, alle neuroscienze e alla pedagogia. Segue regolarmente Workshop, Masterclass e lezioni private con i Maestri Andrea Capriotti e Giuseppe Possemato (Maestri Fondatori di AIMA - Academy of Internal Martial Arts). Consegue il diploma di tecnico sportivo riconosciuto CONI come insegnante di WUSHU Kung Fu Tradizionale (taijiquan).
A giugno 2017 consegue il 3° livello di Insegnante AIMA.
Attualmente collabora come musicista professionista con alcuni artisti internazionali ed impegnato nell’insegnamento del Tai Chi Chuan (taijiquan), del Qi Gong presso a.s.d. DAO - Discipline e Arti Orientali, Torakan Zen Dojo e nell’applicazione di queste arti per la formazione in ambito aziendale con il progetto TaoatWork.
Collaboratore del Luogo Arte Accademia Musicale.
MICHELA MANUELLI
Riflessologa plantare dal 2000, ha approfondito la sua formazione  attraverso lo studio di Medicina Tradizionale Cinese. Dal 1997 al 2019  ha conseguito il 1° e 2° livello di Reiki  e studiato cromoterapia, riflessologia auricolare, moxibustione, EFT (Emotional Freedom Techniques).
Collaboratore del Luogo Arte Accademia Musicale.
GIANCARLO QUAGLIOTTO
Giancarlo Quagliotto 5° Dan Centro Shiatsu-Do (LT)
Inizia la propria avventura nello Shiatsu per pura curiosità nel 1992.
 
Diventa Operatore professionista SHIATSU diplomandosi all’Accademia Italiana “Shiatsu – Do” nel marzo del 2004 dopo aver frequentato i 3 anni di Formazione Professionale.
 
Iscritto a “A.P.O.S. – Associazione Professionale Operatori e Insegnanti Shiatsu” attualmente è Maestro 5° Dan del Centro Shiatsu Do Friuli.
 
Negli anni 2008/2009 frequenta 8 Master con i maestri: Enrico Fabbri, Vittorio Fornasir, Maurizio Bastini, Pierluigi Duina.
 
Tra i molti aggiornamenti, quelli che sono rimasti più nel cuore sono:
 
v il corso sul’energia tenuto dal Maestro Mario Vatrini;
 
v quello in Giappone seguito durante il viaggio per festeggiare il centenario della nascita del Maestro Namikoshi.
Commissione Premio Musica Nova 2020
FRANCO PIERSANTI
La prestigiosa Giuria del Premio Musica Nova si arricchisce della presenza del Maestro Franco Piersanti, storico compositore di colonne sonore per il cinema, tra i più singolari del panorama italiano ed europeo.

La sua musica possiede toni nostalgici, eco di melodie, ritmi e culture lontane, ma toni anche aspri ed incisivi di stravinskijana memoria. Musica che incontra le immagini di registi come Nanni Moretti, Gianni Amelio, Ermanno Olmi, Emanuele Crialese o ancora Alberto Sironi con cui da anni Franco Piersanti collabora per la colonna sonora del “Commissario Montalbano”. Oltre cento film, tra cinema e tv, musicati negli ultimi 40 anni, con riconoscimenti importanti quali tre David di Donatello, due Nastri d’Argento e sette Ciak d’Oro.

“Pensando musica per le storie e le immagini del cinema- afferma il Maestro- sono stato attento ad evitare i pericoli di certa retorica che spesso e facilmente, musica e immagine insieme possono produrre. In questo mestiere ho sempre avuto molto pudore nel far parlare chiaro i sentimenti, nello svelarli, con la musica legata alle immagini preferisco nascondere, astrarre, allontanarmi dal soggetto emotivo. Ovviamente non tutti i registi sono d'accordo su questo modo di sentire, con questo punto di vista perché portati di più al raccontare esplicito, al sottolineare e all’aggiungere piuttosto che al sottintendere o al sottrarre. Invece tanti altri registi lo condividono, ed è con loro che sento di aver creato nel tempo una precisa, vera e particolare poetica. In tutti e due i casi comunque, ho avuto la fortuna, per non dire il privilegio, non guadagnato senza fatica, di trovare, mantenere e affermare la mia voce, quella che comunque penso sarebbe stata, se mi fossi inoltrato nel mondo dello scrivere musica non applicata a nulla, soltanto seguendo quella che chiamiamo ispirazione. Ma è stata proprio la settima arte, il Cinema, la mia principale fonte d’ispirazione. Attraverso di esso ho nutrito la capacità di percepire la realtà che ci circonda per restituirla in quella forma-struttura insondabile che è la musica.”
Commissione Premio Musica Nova 2020
ALBINO TAGGEO
Un grande uomo di Teatro: Il Maestro Albino Taggeo, musicista e compositore, da sempre coinvolto in progetti culturali di rilevanza nazionale.

Le sue Opere per il Teatro, surreali e grottesche al tempo stesso, traggono spunto da un forte legame con la cultura siciliana delle origini, attraverso richiami mitologici (Alfeo ed Aretusa) e poetici (Teocrito ed i suoi Idilli), ma passano anche da una profonda ammirazione per Pasolini (con l’Opera Uccellacci ed Uccellini) ed un grande interesse per il teatro Shakespeariano (in particolare per il Re Lear).

“L’Opera d’Arte dev’essere fruibile!” afferma il Maestro Taggeo che rivendica la necessità di un linguaggio compositivo dai toni finalmente più morbidi, che allenti le tensioni e la carica di provocazione e rottura propria di certa sperimentazione musicale.
Commissione Premio Musica Nova 2020
STEFANO CUCCI
Pianista, compositore, direttore di coro e di orchestra, ha affrontato gran parte del repertorio sinfonico corale con particolare attenzione alla musica del '900.

E’ assistente Musicale di Ennio Morricone, con cui da anni collabora come Maestro del Coro e Direttore d’orchestra per le produzioni Italiane ed estere. Al Maestro Morricone, Stefano Cucci ha dedicato il libro “Lontane Presenze…l’universo poetico di Ennio Morricone”, un testo che indaga con estrema chiarezza gli ultimi venticinque anni del percorso creativo del grande Maestro.

Dal 1986 è ideatore e Direttore Artistico del San Leo Festival, rassegna cameristica e sinfonica di spicco nel panorama culturale della riviera adriatica.

È Direttore Musicale del Pentarte Ensemble, formazione da sempre dedita al repertorio del Novecento storico e della musica d’oggi.
Commissione Premio Musica Nova 2020
LUCIO GREGORETTI
Figura di spicco del panorama musicale contemporaneo, Presidente dell'Associazione Nuova Consonanza di Roma e membro della European Film Academy, Lucio Gregoretti sarà in commissione per il Premio Musica Nova. Lo conosciamo attraverso questa intervista rilasciata qualche anno fa in occasione del Festival OperaInCanto:

“Io dedico la maggior parte della mia attività alla musica cosiddetta "colta" o contemporanea, componendo oltre alle opere anche musica sinfonica e da camera. È chiaro che in questo campo ho la massima autonomia di espressione e la possibilità di sviluppare una poetica personale libera da qualsiasi condizionamento, il che mi dà grande soddisfazione e risponde pienamente a un'interiore necessità di ricerca artistica. È questo l'ambito nel quale esprimo più a fondo me stesso: è il campo nel quale la mia musica viene recepita in maniera più attenta da un pubblico e da una critica specializzati, il che è molto emozionante ed è quello interessa di più nella vita, ma impone anche in un certo senso lo sforzo di una tensione continua che porti allo sviluppo di un percorso compositivo che sia personale e originale. Quando compongo per il cinema o il teatro non operistico invece sono più rilassato, di condizionamenti esterni ce ne sono, ma c'è anche il piacere di poter scrivere musica con maggiore libertà e di comunicare emozioni più dirette a un pubblico più ampio. È un'attività in un certo senso distensiva rispetto alla composizione cosiddetta "colta", e richiede un impegno di tipo diverso. Il compito di chi compone musica applicata al cinema o al teatro non è tanto quello di esprimere se stesso, ma è invece quello di entrare in sintonia con il regista, cercare di capire quello che il regista vuole comunicare, e aiutarlo a esprimere quello che ha in mente attraverso la musica. Mi trovo perfettamente a mio agio in questo, non mi sento sminuito nel ricevere indicazioni su che carattere dare alla musica che scrivo per un film, anzi, considero lo scambio di opinioni con i registi un arricchimento intellettuale e uno stimolo alla mia creatività che si riverbera anche nella musica contemporanea, oltre che un piacevole esercizio compositivo. Forse questo è dovuto anche al fatto che ho avuto la fortuna di collaborare con registi importanti come il carissimo Pupi Avati o come Carlo Lizzani, Lina Wertmüller e Margarethe von Trotta. Comporre musica stimolato da personalità di tale livello intellettuale è un vero nutrimento per la mente e certo non un limite allo sviluppo della mia individualità artistica. Comunque poi alla fine sono sempre io a scrivere la musica e una certa impronta personale può in ogni caso emergere. In Europa è molto raro che un compositore "colto" si dedichi anche alla musica per film, cosa che invece è molto più frequente da sempre negli Stati Uniti (basterebbe ricordare a tale proposito l'esempio di Leonard Bernstein). Tanto che l'anno scorso sono stato invitato per un periodo piuttosto lungo a New York dalla fondazione Aaron Copland House, in qualità di compositore "anomalo" nel panorama europeo, a tenere dei seminari e delle conferenze sui rapporti tra la composizione per il cinema e per la sala da concerto.”
Commissione Premio Musica Nova 2020
ALBERTO GIRALDI
Commissione Premio Musica Nova 2020
PAOLO ROTILI
Partito da posizioni che si possono far ricondurre al movimento della post-avanguardia, con ampio uso della citazione e del montaggio, negli anni si è interessato alla plasticità del gesto sonoro, alla sua connotazione timbrica e alla sua valenza espressiva in un ambito formale narrativo, dominando le più svariate tecniche strumentali e ricorrendo all’ausilio delle  tecnologie elettroacustiche.  Gli ultimi lavori  utilizzano una gestualità fortemente connotata,  che rimanda ad una figuratività storica,  in un contesto di architetture formali anch’esse desunte dalla tradizione.
Inizia a studiare musica a metà degli anni settanta con Matteo Iannone e Giorgio Tommasi. Si diploma   in Composizione con Mauro Bortolotti e in Strumentazione per banda con Raffaello Tega al conservatorio di S. Cecilia. Negli stessi anni studia alla Facoltà di Filosofia de  “La Sapienza”, frequenta il corso di composizione con Giacomo Manzoni alla Scuola di musica di Fiesole e approfondisce la sua formazione sull’Analisi musicale con Marco De Natale, partecipando all’attività della Società Italiana di Analisi Musicale. Più di recente si diploma in Musica elettronica con Giorgio Nottoli, sempre al Conservatorio di S. Cecilia.
Con una particolare prevalenza del repertorio strumentale, il suo catalogo spazia da lavori per  grandi organici (orchestra, banda, concerti) sino al repertorio solistico, sia acustico che elettroacustico, con incursioni nel video e nel teatro musicale.
Negli anni ha avuto la fortuna di lavorare con solisti e direttori quali  Marco Angius, Emanuele Arciuli, Antonio Caggiano, Mario Caroli, Claude Delangle, Maria Di Giulio, Enzo Filippetti, Michele Lomuto, Rino Marrone, Enzo Porta, Paolo Ravaglia,  Luca Sanzò, Sante Tursi, ecc. e con ensemble quali Algoritmo ensemble, Icarus ensemble, Apeiron saxquartet,  Logos Ensemble, Artisanat furieux, Solisti Dauni, Ensemble Freon, Alea-Ensemble (Graz), Ensemble Aventure (Freiburg), Ensemble Traiect (Bucarest).
Ha avuto esecuzioni con la Banda dei Carabinieri, Banda dell’Aereonautica, Orchestra Sinfonica Abruzzese, Orchestra Metropolitana di Bari, ecc.
I suoi lavori sono stati presentati  in Italia (Nuova Consonanza; Contemporanea - Parco della musica, Filarmonica Romana,  Emufest, ecc. - Roma; Festival Pontino; Festival dei 2Mondi di Spoleto; Unione artisti, Rive gauche - Torino; GAMO - Firenze; Coretto, Collegium Musicum - Bari;  Solisti Dauni – Foggia; Gubbio Festival; Musica e Realtà - Milano; Trieste Prima, ecc.) , in  Francia, Germania, Austria (Alte-Schmiede, Wien), Olanda (Gaudeamus), Belgio (KaG), Lussemburgo (Festival Echternach), Svizzera, Principato di Monaco, Danimarca (Accademia Reale), Svezia, Finlandia (Società chitarristica, Turku), Ungheria, Serbia, Polonia (“Autunno di Varsavia”), Romania (Meridian, festival ISCM, Bucarest),  Argentina (LiPM, UnLa, Teatro Colon -  Buenos Aires; Festival Internazionale di Elettroacustica di Cordoba),  Perù (Festival internazionale di Chitarra, Lima), Canada (Gallery 345, Toronto), Stati Uniti (NYCEMF 2015, New York – “New Horizons Concert series”, Orange), Giappone e Cina (Conservatorio Centrale di Pechino 2003, “Musicacustica” 2009).
Per il teatro musicale ha scritto “Trino” operina buffa con libretto tratto dall’omonimo testo del disegnatore Tullio Altan (Teatro Giordano, Solisti Dauni); le musiche elettroacustiche di una lettura de “L’Orlando furioso” (Castello di Gradara, Teatro delle Marche; Museo di Palazzo Venezia, Centrale Montemartini, Roma; Santa Maria della Scala, Siena, ecc. Foschi, Fei - nuova versione con Clemente Pernarella, Giardini di Ninfa, Fondazione Caetani) e il poemetto multimediale “La lezione del fiume” con il testo originale di Valerio Magrelli e le immagini di Antonio Capaccio (Oratorio di Santa Croce, Mondovì; Teatro Parenti, Milano; Teatro Globo, Buenos Aires)
Sue musiche sono state trasmesse dalla Rai e da varie emittenti internazionali (Spagna, Polonia, Nuova Zelanda, Stati Uniti, ecc.) e pubblicate e incise tra gli altri da da EdiPan, Berben/Curci, Sconfinarte, Rai.com, Ars Spoletium, Polish music. E’ stato membro di commissione ai Concorsi di composizione “Evangelisti”,“Bucchi”, “Petrassi”.
All’attività di compositore affianca da sempre l’impegno didattico e organizzativo.
Relatore in vari convegni, ha tenuto seminari sulla cultura musicale contemporanea in conservatori,  associazioni e università.
Ha pubblicato saggi di carattere analitico e didattico sui volumi dedicati a Mauro Bortolotti e Domenico Guaccero (Aracne) e sulle riviste  “Distema”  “Analisi” (Ricordi) e "Le arti del suono" con particolare attenzione verso il repertorio contemporaneo.
Dal 1996 al ‘99 in collaborazione con Emanuele Arciuli, ha curato per il Coretto di Bari gli Incontri con l’Autore, ciclo di 16 concerti/interviste con alcuni dei maggiori compositori italiani (tra gli altri Donatoni, Sciarrino, Corghi, Fedele, Manzoni, Bortolotti, Pennisi, Bosco).
Dal 2000 al 2006 è stato vice-presidente di Nuova consonanza, con la responsabilità dei seminari del De Musica (Morricone, Jeney, Fedele – Accademia di Francia Villa Medici) e del concorso di composizione Franco Evangelisti.
In collaborazione con Antonio Capaccio ha ideato la parte musicale dei cicli Brecce (Museo Laboratorio de “La Sapienza”, Roma), Grottesche (Museo Nazionale di Palazzo Venezia, Roma ‘07),  PianoforEur (Museo etnografico “Pigorini” Roma ’07). Sempre per l’ideazione di progetti concertistici ha collaborato con l’ARAN, la Discoteca di Stato e il Campus Internazionale di musica di Latina.
Ideatore del  Festival  "Le forme del Suono" del Conservatorio di Latina, ne cura la programmazione per le prime 10 edizioni.
E’ docente di conservatorio dal ’87. Dopo aver insegnato per vari anni la sperimentazione di Teoria ed Analisi presso il conservatorio di Bari, nel ’98 vince il concorso per titoli per il passaggio di cattedra in Armonia, contrappunto, fuga e composizione. Attivo nel dibattito per la riorganizzazione degli studi musicali in conservatorio, dal 2012 al 2018 è stato Direttore del Conservatorio di Latina.
A giungo 2021  è stato eletto Presidente di Nuova Consonanza per il triennio 2022/24.

Commissione Premio Musica Nova 2020
CLAUDIO PARADISO
La Giuria di questa formidabile Seconda Edizione del Premio Musica Nova è formata da prestigiose figure del panorama musicale internazionale come il Maestro Claudio Paradiso, una personalità poliedrica, appassionatamente dedita al concertismo, alla ricerca musicologica e alla didattica, oltre che alla promozione di eminenti iniziative di sensibilizzazione del pubblico per la salvaguardia del nostro patrimonio musicale.

Nel 1990 il Maestro Paradiso ha fondato la prestigiosa orchestra dei "Fiati di Parma", una delle Orchestre da Camera più note in tutta Europa. Sotto la direzione del Maestro, l’ensemble ha esplorato un repertorio vastissimo che va dal Barocco alla tradizione ottocentesca, fino al linguaggio contemporaneo di opere appositamente commissionate. Ha inciso per Amadeus, EdiPan, Edizioni De Santis, EMI-Academie de Musique de Sion (diretto da Tibor Varga), The Classic Voice e registrato per All India Radio, Canale 5, Radio de la Suisse Romande, Radiotelevisione Italiana, RadioTre, Radio Vaticana, Suddeutsche Rundfunk e UER – Unione Europea di Radiodiffusione, superando le 100.000 copie di CD venduti.

Claudio Paradiso, da sempre impegnato nella ricerca musicologica (ha curato il prezioso volume "Il flauto in Italia", ha coordinato gruppi di studio per la prima biografia su Luigi Hugues, Teodulo Mabellini, e Arrigo Tassinari) è ideatore e promotore del DMI – Dizionario della Musica in Italia, un importantissimo progetto nazionale enciclopedico online che si basa sul superamento dell’idea del sapere ‘universale’ a favore di una conoscenza più circoscritta ed approfondita come quella ‘nazionale’.
Direttore Artistico di Camera Musicale Romana
ELVIRA IANNUZZI
Dopo Gli studi in Italia, ha seguito diversi corsi di perfezionamento in Spagna,questa esperienza le ha consentito di inserire nel suo repertorio numerosi brani di autori catalani non molto ascoltati in Italia come F. Mompou, F. Obradors, E. Toldrà, X. Montsalvatge e, non ultimo, il contemporaneo M. Ortega. Nel 1990 ha iniziato a cantare come solista per l’orchestra da camera Licinio Refice e nel corso della sua carriera ha ricoperto vari ruoli sia da comprimaria sia da protagonista in “Traviata”, “Rigoletto”, “Bohéme”, “Pagliacci”, “Carmen”, “Don Giovanni”, “Così fan tutte”; durante la sua attività musicale non ha tralasciato di affrontare partiture del repertorio sacro esibendosi nello “Stabat Mater” di G. B. Pergolesi e nella “Petite Messe Solennelle” di G. Rossini.
Da diversi anni si dedica con passione al repertorio liederistico e da camera, collabora infatti con diverse formazioni strumentali insieme al M° A. d'Agostini, M° M. Senzacqua, M° G. Macchia e M° T. Forlenza,  proponendo in concerto brani di F. Schubert, R. Shumann, J. Brahms, F. Liszt, H. Wolf, R. Strauss, G. Verdi, R. Wagner, F. P. Tosti, J. B. Kalliwoda, L. Spohr , O. Respighi ed altri.
Torna ai contenuti